FAQ

Importatori diretti e installatori di luci a LED dal 2012

Certo, per le attività commerciali o per i negozi serve una particolare illuminazione, che consumi poco e che duri nel tempo date le numerose ore di utilizzo.

Vediamo nel dettaglio cosa proponiamo: serve innanzitutto un’illuminazione di tipo generale, che permetta di avere una buona visione d’insieme dell’ambiente e che consenta a titolari, commessi e clienti di operare e di osservare i prodotti senza bisogno di sforzare la vista. La luce deve essere confortevole, anche in ragione del fatto che chi lavora all’interno del negozio deve trascorrere molte ore al giorno in quell’ambiente ed una cattiva illuminazione potrebbe creare problemi e disagi. Proprio a questo scopo è consigliabile prediligere delle temperature di colore calde, per ricreare un forte senso di ospitalità e di accoglienza.

Oltre all’illuminazione generale ogni negozio ha bisogno di lampade che emettano una luce direzionale, per poter valorizzare i singoli prodotti venduti. Questo aspetto è molto importante, perché una luce ottimale riesce a modificare sensibilmente la percezione che i clienti hanno degli oggetti esposti e può avere ripercussioni sul numero delle vendite dell’esercizio. Vanno quindi illuminati alla perfezione gli espositori presenti dentro al negozio, ma si deve prestare particolare attenzione alle vetrine che si affacciano sulla strada, perché sono quelle che devono attirare i potenziali clienti all’interno.

Attualmente si può sostituire circa il 95% delle lampade tradizionali, è importante verificare prima l’ingombro poiché le lampade LED, a parità di luce emessa, per il momento sono di dimensioni poco più abbondanti.
Si risparmia davvero tanto! Il paragone si deve fare a parità di luce emessa; se si sostituiscono lampade a filamento il rapporto può essere anche di 1:11 e non scende mai sotto 1:8, 1W LED è uguale a 8/11 W a filamento.
Se si sostituiscono tubi neon o lampade al risparmio il rapporto varia tra 1:2,5 fino a 1:4,5 ( 1W LED = 2.5 – 4.5 W neon); la durata di una lampada a filamento è di circa 1000 ore, un LED di qualità non scende mai sotto le 35/40 000 ore.
Tutto vero se si acquistano prodotti di qualità! Per chi non è del settore è molto difficile saper riconoscere un prodotto LED di qualità.
Il mercato LED si può paragonare, come complessità e varietà, al mercato delle lenti da vista; quando si acquista un occhiale nuovo ci si affida all’esperienza e alla professionalità del propio ottico ed è necessario fare altrettanto quando si acquistano lampade e corpi illuminanti LED.
Indicativamente lampade LED di qualità hanno una vita media di 40.000 ore e si possono utilizzare 24h su 24.
Molto meno di quanto si pensa, a seconda dei casi da 4 a 14 mesi. Si chiama tempo di ammortamento ed è regolato da due parametri fondamentali: a) Il costo di acquisto; b) Le ore di utilizzo.
Costo di acquisto: Attualmente è vario ma non è vero che è molto alto. Una lampada LED di qualità, a parità di luminosità, costa circa 4 volte di più di una lampada alogena a filamento; importante pero è considerare che una lampada a filamento ha una vita media di 1.000 ore mentre quelle LED non scendono mai sotto le 35.000 ore.
In vendita si possono trovare lampade LED a prezzi esagerati o la contrario di poco superiori alle lampade alogene; è un mercato vario e difficile da valutare per chi non è del settore: fidatevi del vostro elettricista o negoziante di fiducia!
Ore di utilizzo: Più una lampada LED viene utilizzata (anche 24h su 24) più rapidamente si recupera la spesa effettuata (a patto che il prodotto sia di qualità).
Purtroppo la legislatura in queste cose è molto lenta, valgono le garanzie al consumo: 2 anni di garanzia al privato, 1 anno di garanzia per le imprese.
La nostra ditta fornisce già una garanzia scritta di 3 anni su tutti gli acquisti di prodotti LED.
In genere la tecnologia LED abita in Estremo Oriente (Cina, Giappone, Hong Kong, Korea) e negli Stati Uniti. Chi si occupa di assemblaggio lavora invece in tutte le nazioni mondiali.